T’ho intravista

T’ho intravista, prima, sembravi vigile mentre passeggiavamo. Mi hai chiesto mille volte l’ora ti sei stupita della primavera. Mille volte dei tuoi cari non ho potuto dirti che non ci sono più. Mille volte di tornare a casa quella con le tende, hai detto, ti sei commossa ma non so di che. T’ho intravista, prima,… Continua a leggere T’ho intravista

Per favore, ditemi

Per favore, ditemi, quando non eravamo ancora così cattivi, a cosa andava la grazia della nostra attenzione? Godevamo allo stesso modo di un verso profondo, di una pagina ben scritta? I pensieri ci facevano scoppiare il cuore, invece che di rabbia, di tenerezza? Quando non avevamo l’astio pronto sui polpastrelli, di cosa nutrivamo l’orgoglio e… Continua a leggere Per favore, ditemi

Digiuno

Silenzio, coriaceo guscio di noce che cela ribellioni mansuete e consunzioni programmate. Nessuno turbi gli sguardi assenti, né le cartilagini consunte. I sorrisi aspri dell’adolescenza hanno disilluso promesse di vita felice. Rimane il digiuno, oltre l’emaciato silenzio sulla pelle bluastra e sottile, di donna pentita che, muta, torna bambina contando grammi di malinconico abbandono. ©… Continua a leggere Digiuno

Il bacio

È il sapore metallico del bacio a fare languidi gli amanti. Mescolare odore con odore, attendere il respiro della vicinanza. Ricerca l’identità nell’altro che scompone e ricompone di singole alchimie chimiche nuove e di natura effimera. È il bisogno di capirsi con il tatto a farne strumento di preziosa conoscenza. L’ingannevole rispetto di distanze che… Continua a leggere Il bacio

Suddivido il tempo

Suddivido il tempo in lembi di cera e buona volontà. Senza il sole si lavora meglio ma il silenzio è feroce. Lo edulcoro con bocconi di pace domestica. Fra il dovere e la scrittura, il piacere di poter scegliere parole e persone, senza rimorso alcuno. C’è il calore della mia genìa che con gli anni… Continua a leggere Suddivido il tempo

Frutto amatissimo

C’è un pensiero che insiste e dice di sé cose che non chiedo, né desidero. Se non arriva il giorno impazzirò. Chi avrà mai colto il senso di una storia che desta il sonno più profondo e insiste per quelle stanze che d’improvviso sono luminose come una primavera? Chi sa per certo da dove arrivano… Continua a leggere Frutto amatissimo